COLUMBUS CEFALEE CENTER

 

Cefalea: cos’è e come si può curare

L’ Organizzazione Mondiale della Sanità colloca le cefalee tra le 20 malattie più invalidanti calcolando i giorni vissuti nella morsa del dolore. Eppure, questo disturbo è ancora oggi una malattia non valorizzata, perché poco considerata: meno del 20% di chi soffre di cefalea si rivolge allo specialista. Spesso ci si limita all’automedicazione e si accetta il peggioramento della qualità della propria vita. Viceversa è importante cercare di risolvere il disturbo, rivolgendosi a un Ambulatorio specializzato nella cura delle Cefalee.

 

L’Ambulatorio specializzato nella cura delle cefalee offre percorsi diagnostici e terapeutici per inquadrare le cause del mal di testa e identificare il trattamento più indicato per ciascuna. Presso Columbus Clinic Center la cefalea è gestita dal Dr. Pietro Bassi con una ampia esperienza sull’argomento.

Percorsi di diagnosi e trattamento

L’ambulatorio accompagna il paziente in un percorso di diagnosi e cure con un approccio multidisciplinare che vede il neurologo, quando necessario, collaborare con altre figure specialistiche con esperienza nell’ambito.

Si possono:

  • identificare la o le cause e i fattori scatenanti del mal di testa;
  • impostare un trattamento personalizzato che oltre a farmaci può prevedere anche suggerimenti per modifiche dello stile di vita (alimentazione, sonno, etc.).
  • A questo si aggiunge la possibilità di usufruire di indagini diagnostiche neuroradiologiche con strumentazioni di alto livello.

Il percorso di cura

Gli step consigliati sono:

  • Visita neurologica: lo specialista neurologo, attraverso un’accurata anamnesi della persona, ne inquadra le caratteristiche, gli stili di vita ed eventuali fattori di rischio.
  • Diagnosi: il medico elabora un iter personalizzato di esami strumentali neuroradiologici, di laboratorio ed eventuali ulteriori approfondimenti specialistici.
  • Trattamento: sulla base di quanto detto sopra e degli accertamenti eseguiti, il neurologo inquadra il tipo di mal di testa e propone un trattamento adeguato, anche avvalendosi della collaborazione di altri specialisti a seconda della causa o delle cause del mal di testa.
  • Diario clinico: la persona può essere invitata (a seconda dei casi) ad annotare giornalmente episodi di cefalea per valutarne la frequenza, l’intensità e quali possano essere i fattori scatenanti.
  • Follow up: Dopo l’inizio della terapia verrà proposto un programma (a seconda dei casi) di controlli per verificarne l’andamento e valutare i progressi.

 

La diagnosi

Non esiste solo un tipo di mal di testa o cefalea. Ce ne sono molti e diversi, dall’emicrania alla cefalea tensiva (le più frequenti) fino alla cosiddetta cefalea a grappolo. Anche le cause possono essere molte e diverse, tra queste:

  • lo stress;
  • abitudini di vita scorretta,
  • la predisposizione genetica,
  • gli sbalzi ormonali;
  • altre cause meno frequenti

In ogni caso, soprattutto quando non si tratta di episodi, ma la cefalea diventa cronica, quasi  continua, rappresenta un problema importante con un impatto fortemente negativo sulla qualità di vita di chi ne soffre e di chi vive vicino. Inquadrare correttamente il tipo di mal di testa è il primo passo per mettere a punto una terapia mirata ed efficace.